Quando hai un sogno che vuoi realizzare, come puoi riuscire a farlo diventare realtà?

Hai presente quando ti trovi sul divano di casa vedere un film e hai sete? Che cosa fai? Beh, la risp\osta è presto trovata, basta alzarsi dal divano, andare verso il rubinetto della cucina o verso la bottiglia d’acqua, riempire un bicchiere e bere per poi ritornare a vedere il film.

Sembra quasi scontato, eppure, molti aspettano che finisca il film perché non hanno voglia di alzarsi.

Questo esempio che può sembrare banale, in realtà nasconde un comportamento inconscio che la persona coltiva nella sua vita, in ogni cosa che fa, difatti l’idea di rimandare, l’idea che meno ne fai e meglio stai è la più grande fregatura che possiamo autoinfliggerci.

Ed è proprio da questo comportamento che nascono situazioni dove si perde autostima e si crede di non essere all’altezza di qualcosa e spesso risulta più normale del solito comportarsi in questo modo.

La differenza tra chi genera potere nella vita e chi no, sta proprio nel fatto che si tende a dare ascolto a quella vocina interiore che ci suggerisce di rilassarci piuttosto di concentrare la nostra attenzione attraverso la mente cosciente che dovrebbe governare o comunque controllare quella “vocina” dettata da un inconscio che non può sapere cosa voglia dire raggiungere un obiettivo.

Non possiamo per natura, basarci su aspetti che nella vita non abbiamo mai appreso.

È una sacrosanta verità, se ad esempio ho mangiato un cibo e ne ho memorizzato il gusto, ogni qualvolta che troverò sul piatto quel cibo, saprò già approssimativamente a quale sensazioni appartiene, già l’inconscio mi preparerà psicologicamente all’atto che si sta per compiere e questo accade sempre per ogni situazione di vita.

Quante volte vai a dormire pensando al giorno dopo che devi andare a lavorare?

Non è così?

Oppure quante volte pensi a come sarà un uscita con amici, quando hai vissuto già esperienze di un certo tipo con loro e quindi credi che esse si ripetano?

Questo modo di fare, dove non c’è concentrazione ma soltanto un lasciare che le cose accadano, credendo che si possano ripetete come quelle già vissute e quindi dar adito solo al nostro inconscio di esprimersi come lui sa fare, crea la ciclicità degli eventi.

Poi c’è poco da lamentarsi se riviviamo sempre le stesse situazioni.

Concentrarsi

Questo talento ci indica l’abilità di tenere a mente i nostri obiettivi, le nostre intenzioni e le nostre mete, quindi significa esaminare continuamente le motivazioni che ci spingono a fare quello che facciamo e non credere che siccome abbiamo già vissuto un esperienza, questa possa verificarsi di nuovo.

Ogni nuova esperienza è dotata di nuove potenzialità

La pratica di concentrare l’attenzione generando analisi, ci aiuta a mantenere un alto livello di efficienza e diminuisce sostanzialmente il senso di frustrazione.

L’attenzione e la concentrazione aumenta sempre il nostro potere

Ricorda! Il tuo inconscio sà cosa c’è nel punto che stai osservando, ma non sa cosa ci può essere più in là.

“Più in là” è il mondo dell’attenzione cosciente che fà oltrepassare ogni limite.

Facciamo ora un esercizio per comprendere come L’energia và dov’è l’attenzione e come il pensiero influenzi l’energia fisica.

Solleva una sedia prendendola dal sedile e giudica il suo peso. Ora sposta l’attenzione e concentrati sulla parte alta dello schienale e riprendi la sedia dal sedile sollevandola di nuovo. Se ti sarai concentrato bene sentirai senza dubbio la differenza di peso.

Indipendentemente da come vuoi spiegare tale evento, resta il fatto che se devi sollevare qualsiasi cosa, ti sarà più facile farlo se concentrerai l’attenzione sulla parte alta dell’oggetto o addirittura un palmo più in alto dell’oggetto stesso.

Potete provare questo esercizio anche quando salite le scale. Invece che portare l’attenzione sul gradino che stai salendo, prova a portare l’attenzione sul gradino più in alto e vedrai che diventerà molto meno faticoso salire le scale.

La stessa cosa puoi fare quando stai facendo una camminata o una corsetta. Se la tua attenzione sarà spostata poco più in avanti dell’azione che stai facendo, percepirai il fatto che stai camminando o correndo molto più velocemente e non sarà soltanto una percezione illusoria, questo avverrà veramente e se sei con qualche tuo amico, lui stesso potrà testimoniare il fatto.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto e che dalla tecnica abbia potuto comprendete che concentrando il tuo pensiero puoi andare oltre i vincoli delle memorie.

Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi Huna Lab che si terranno sia online attraverso webinar e i corsi dal vivo, scorri in fondo alla pagina e appena ti esce il popup, lascia la tua mail, avrai accesso a info e tantissime tecniche utili

Related Post

Vivere oggi attraverso i principi Huna: 4. Il mome... Principio alquanto semplice e allo stesso tempo difficile da applicare. Quante volte avrai sentito parlare del qui e ora, vivere il momento presente ...
Vivere oggi attraverso i principi Huna: 1° Potere ... Ogni principio, di cui abbiamo parlato negli altri 7 articoli prima di questo, ha un suo potere celato nelle parole che avete letto. Iniziando quindi...
Vivere oggi attraverso i principi Huna: 5. Amare v... La felicità si può raggiunge al meglio quando si vive attraverso una vita etica. Una bella vita è una vita felice. Buoni rapporti e assunzione di resp...
Vivere oggi attraverso i principi Huna: 1. Il mond... L'inizio di un nuovo anno, è sempre contornato da buoni propositi. Chi non ne ha? Ci sarà chi avrà deciso di cominciare la sua dieta per togliere quei...

Huna
lab

Iscriviti alla newsletter di
Luca Bolognini
Mi iscrivo
close-link