Ogni principio, di cui abbiamo parlato negli altri 7 articoli prima di questo, ha un suo potere celato nelle parole che avete letto.

Iniziando quindi dal primo principio Huna “il mondo è ciò che pensi che sia”, analizzeremo da qui in avanti, tutti i poteri che si possono sviluppare nella propria vita, imparando ad agire di fronte alle situazioni e acquisendo un nuovo modo di osservare la realtà, un modo più intimo e consapevole.

Iniziamo con il primo potere “vedere“.

Questa abilità consiste nell’agire nel mondo, ma da una prospettiva assai diversa da quella che ci ha insegnato la nostra cultura è un osservare dal punto di vista dei sette principi huna, una visione ampia e profonda.

Vedere significa osservare le cose da una prospettiva diversa da quella ordinaria.

I Kahuna definiscono il “vedere” un agire ad un livello superiore, tipo un secondo livello, diverso dall’agire nel primo livello.

Quando vediamo le cose in un primo livello, in una realtà ordinaria, i fatti, gli avvenimenti ci sembrano indipendenti dal nostro modo di pensare, dove tutto è separato, esiste la fortuna e la sfortuna, tutto è affidato al caso o alla benevola provvidenza.

Ci sembra più importante vivere nel passato o nel futuro che nel presente, l’energia ci arriva solo attraverso mezzi fisici, dove l’ efficacia è data da una questione di genio o forza. Se vi cordate i 7 principi Huna, capirete che non è che gli sciamani condividano questo punto di vista, anche perché lo considerano relativamente illusorio.

Agire e vedere la realtà in un secondo livello, non è semplice da fare, ammenoché qualcuno non te lo insegni e ti insegni a gestire questo livello, perché il mondo è principalmente basato su un primo livello ed è come imparare l’inglese quando sei nato in Italia, non che sia impossibile, ma comunque ci vorrà allenamento e costanza nell’osservare diversamente.

Tuttavia risulta essere la chiave del successo di un life kahuna, anche se per comunicare con la maggior parte della gente, riserba in se la coscienza del primo livello.

Se è vero che il mondo è come pensiamo che sia e che tutto è sogno, allora deve essere possibile modificare il sogno della nostra vita cambiando il pensiero.

TECNICA

Sedetevi comodi ad occhi aperti e voltate la testa verso sinistra il più possibile. Guardate avanti a voi e fissate un punto di riferimento, poi tornate con la testa al punto di partenza. Ora chiudete gli occhi, immaginate di girarla lentamente verso sinistra lentamente molto più in là del punto che avete fissato, fino ad arrivare completamente a guardare dietro di voi senza alcuno sforzo, molto facilmente e sciolti. Immaginate le sensazioni che provate e vedete. Ora immaginate di ritornare nella posizione iniziale. Aprite gli occhi e girate veramente la testa verso sinistra nella misura in cui siete stati in grado di immaginare. Scoprirete che ora siete riusciti a vedere oltre il punto che avevate contrassegnato all’inizio e la visuale si estende più in là. In questo esercizio abbiamo modificato il movimento del corpo attraverso l’uso del pensiero cosciente. Abbiamo immaginato di fare un qualcosa di diverso e il corpo non ha fatto altro che obbedire.

Non dimenticare di iscriverti alla newsletter Huna Lab se vuoi avere altre tecniche e se vuoi saperne di più sullo sciamanesimo Huna e i prossimi eventi in programma.

Scorri fino in fondo e lascia la tua mail nel popup che comparirà.

Huna
lab

Iscriviti alla newsletter di
Luca Bolognini
Mi iscrivo
close-link