Si sente parlare spesso di sciamanesimo e pratiche sciamaniche ma poco si sa di chi sono questi sciamani e come lavorano.

Questo articolo l’ho scritto proprio per fare chiarezza in quest’arte millenaria ed avere così una visione più chiara e comprensibile di questo mondo così affascinante.

 

Lo sciamanesimo non ha nulla a che fare con le religioni, piuttosto è possibile considerarla una pratica spirituale, lo sciamanesimo attraversa tutte le fedi e le credenze, raggiungendo livelli profondi di memoria a livello ancestrale.

 

Come sistema di credenze primordiali, che precede le nostre conosciute religioni stabilite nel tempo, ha il suo simbolismo, abitato da esseri e da totem, che presentano caratteristiche simili ai nostri santi o angeli, anche se appaiono in varie forme e a seconda dei loro luoghi di origine da cui proviene la cultura, sita in gran parte del mondo.

 

Ma cos’è lo sciamanesimo?

Lo sciamanesimo è una pratica vibrazionale/spirituale che è stata trasportata oralmente dai tempi antichi fino ai giorni nostri.

 

In primo luogo, va detto che le filosofie degli sciamani sono molto pratiche e adattabili in qualsiasi realtà, compresa quella dei giorni nostri. Queste pratiche sono riuscite a coesistere per millenni e in culture assai diverse, come le politiche di oggi e le pratiche religiose.

 

Molte religioni che oggi conosciamo bene, dal buddismo al cristianesimo, provenivano da antiche radici sciamaniche e portano ancora i fili sciamanici di una profonda connessione con il divino in tutte le cose.

 

Ma lo sciamanismo stesso non è un sistema formalizzato di credenze o di ideologie, piuttosto, è un gruppo di attività ed esperienze condivise dagli sciamani nelle culture di oggi, ma cerchiamo di andare un po’ più in profondità.

 

Pratica individuale

Oggigiorno, nelle culture non indigene, lo sciamanesimo è studiato e praticato in una visione di crescita personale.

 

Seguendo una prospettiva sciamanica, gli individui cercano di entrare in relazione con lo spirito in tutte le cose.

 

Cercano di usare le informazioni e l’orientamento di una realtà non ordinaria per formare intenzionalmente la propria esperienza di vita.

 

Questa prospettiva non è intrinsecamente contraddittoria ad alcuna pratica religiosa che permetta alla persona di essere in relazione diretta con qualsiasi cosa si possa percepire come un potere più elevato, ma aiuta a comprendere la centralità della propria vita come essere parte di un universo spesso indefinito.

 

Ciò vuol dire comprendere come sfruttare le energie universali in base al proprio ruolo.

 

Consultare uno sciamano.

Proprio come nei tempi antichi, le persone di oggi si consultano con professionisti sciamanici dei per cercare soluzioni pratiche e pragmatiche ai problemi della vita quotidiana, dalle malattie personali, alle sfide professionali o alle situazioni sentimentali o familiari, utilizzando metodi non convenzionali, attraverso la comprensione delle leggi universali e del proprio potere personale.

Difatti, gli sciamani possono lavorare in stati di trance volontari, che alterano la coscienza per viaggiare verso i regni dei mondi invisibili.

 

La loro capacità di ottenere informazioni e apportare cambiamenti nei regni invisibili dipende dai rapporti che essi sviluppano con gli spiriti (energie) presenti e quindi lo sciamanesimo è una pratica basata sulla “relazione” che si crea per apportare cambiamenti dei regni invisibili ed influenzare guarigione vibrazionale di individui o più persone, nel mondo della realtà ordinaria.

 

Per alcune persone tale pratica sciamanica è parte della loro cultura dominante, ma per altri è spesso contraddittoria.

 

Alcuni sono guidati intuitivamente a cercare aiuto da uno sciamano contemporaneo, spesso quando si è arrivati al punto di non trovare più alcuna soluzione, senza nemmeno capire cosa sia uno sciamano o come agisce.

 

Cos’è quindi uno sciamano?

 

Gli sciamani si possono considerare “professionisti magico-religiosi” che hanno saputo comprendere le leggi dell’universo i quali alterano deliberatamente la loro coscienza al fine di ottenere informazioni dal “mondo dello spirito utile alla risoluzione di stati di salute o conflitti. Usano questa conoscenza e questo potere per aiutare e guarire i membri della loro comunità, così come la comunità nel suo insieme, perché credono di far parte dello stesso insieme, come se tutto l’universo sia un unico corpo vivente.

 

Gli sciamani possono essere considerati come i primi medici, diagnostici, psicoterapeuti, funzionari religiosi, maghi, artisti e anche cantastorie.

Nelle culture sciamaniche, tutti gli adulti sono responsabili delle loro relazioni con le energie spirituali, comprese quelle del loro ambiente domestico (geografia, animali e vita vegetale), i loro antenati, i loro spiriti aiutanti personali e lo Spirito primordiale o forza creatrice.

Lo sciamano è comunque unico, nel senso che non solo ha una maggiore facilità di viaggiare in regni non ordinari, ma usa anche le sue relazioni vibrazionali per creare cambiamenti che si manifesteranno nel mondo fisico.

 

Io dico sempre che la facoltà di uno sciamano è realizzare sogni in questa vita.

 

Questa definizione differenzia gli sciamani da altri tipi di professionisti, ad esempio, i medium usano stati di coscienza alterati, ma non agiscono in quegli stati alterati e gli stregoni invece agiscono in stati alterati, ma non necessariamente per guarire, mentre lo sciamano dirige la sua consapevolezza prevalentemente verso la guarigione.

 

Abilità degli sciamani

Uno sciamano è in grado di creare alterati stati di coscienza e possiedono la capacità di entrarci a loro piacimento e di controllarsi mentre si muovono dentro e fuori da questi stati.

 

Quando le persone partecipano ai miei corsi elaborano queste nuove sensazioni ma non è possibile fissarle al 100% perché comunque poi tutto dipende solo ed esclusivamente da chi ha deciso di provare nuove realtà e riuscire a distaccarsi dalle vecchie realtà limitanti.

 

Il ruolo di uno sciamano è comunque creare una

mediazione tra i bisogni derivati dal mondo spirituale e quelli del mondo fisico in un modo che possa essere compreso e utilizzato il più possibile dalle persone.

Avendo comunque sempre il massimo rispetto per ogni disciplina o scienza, gli sciamani aiutano coloro che non possono essere soddisfatti da quei professionisti di altre discipline, come medici, psichiatri, sacerdoti e leader.

 

Uno sciamano è quindi un “guaritore particolare” che usa uno stato di coscienza alternativo per entrare nel mondo invisibile, costituito da tutti gli aspetti del mondo che ci riguardano, incluso quello spirituale/vibrazionale, emotivo , mentale, mitico, archetipico e mondi da sogno.

 

Categorie di guaritori

Esistono tre categorie di sciamani contemporanei:

1 Quelli che provengono da una tradizione sciamanica ininterrotta e continua a praticare quella tradizione nel luogo d’origine.

2 Quelli che provengono da una tradizione sciamanica, ma che collegano la via tradizionale al mondo occidentale moderno, spesso aggiungendo cerimonie e rituali che non erano necessari nella loro cultura indigena.

Questi sono chiamati dallo Spirito a servire i bisogni della loro comunità come sciamani, sebbene possano essere separati a lungo culturalmente dalle loro originali radici sciamaniche.

 

Ma in che modo lo sciamanesimo può giovare alla tua salute e al tuo benessere?

 

Gli individui possono cercare la guarigione sciamanica per molte situazioni diverse.

 

Se vivono in una cultura sciamanica, la guarigione sciamanica è tipicamente parte di un approccio multidisciplinare utilizzato per qualsiasi malattia o squilibrio, in collaborazione con guaritori fisici, medicine botaniche , cambiamenti nella dieta e altre terapie.

 

Nella società occidentale contemporanea, la guarigione sciamanica non è familiare alla maggior parte degli individui e nonostante ciò, le persone stanno trovando la loro strada verso gli sciamani contemporanei per tutti i tipi di problemi legati alla salute, ma soprattutto quando non stanno facendo miglioramenti soddisfacenti con approcci convenzionali.

Prospettiva sciamanica sulla malattia

 

La prospettiva della malattia individuale è diversa nello sciamanismo dalla visione medica convenzionale.

 

In una visione sciamanica, sintomi o malattie simili non derivano dallo stesso problema energetico di fondo.

La disarmonia comunitaria si manifesta spesso nella malattia individuale.

Qualsiasi malattia può avere un importante problema spirituale o energetico, indipendentemente dalla forma in cui si manifesta quella malattia, che sia fisica, mentale, emotiva , spirituale, vibrazionale o relazionale.

Alcune malattie hanno maggiori probabilità di avere una componente spirituale che può rispondere alle tecniche di guarigione sciamanica.

 

Le malattie che si manifestano fisicamente, possono ancora avere importanti basi spirituali. Ciò è particolarmente vero per le malattie che presentano presentazioni atipiche o premature, come una malattia degenerativa che si verifica normalmente negli anni più anziani che si verificano in un giovane adulto.

La sensazione che qualcosa sia ad esempio “mancante” o quando si pensa che “non ci si senta più dopo che …” può spesso indicare una perdita energetica di qualche tipo, inclusa la perdita di energia dell’anima. La guarigione sciamanica è spesso parte di un approccio su più fronti a una malattia ed è pienamente compatibile sia con la medicina convenzionale che con altri trattamenti integrativi, come la medicina tradizionale cinese, l’omeopatia, la naturopatia, la chiropratica e altri.

Guarigione sciamanica

Il lavoro di guarigione sciamanico richiede due fasi distinte:

  1. La diagnosi accurata delle energie visibili e invisibili alla radice del problema

 

  1. La comprensione della coreografia specifica delle energie necessarie per risolvere il problema.

Lo sciamano può servire rimuovendo energie che sono inadeguatamente presenti o restituendo energie perse. Ciò include il recupero dell’anima per ottenere la guarigione attraverso il ritorno delle parti perdute dell’anima.

 

Nella società contemporanea, lo sciamano e la persona devono creare le risorse e la struttura affinché l’individuo si adegui al cambiamento delle energie interiori.

Gli sciamani dirigono e muovono l’energia per ripristinare l’armonia all’interno dell’individuo, tra l’individuo e la comunità, e tra la comunità e il mondo degli spiriti.

Come trovo un praticante sciamanico?

Per gli individui che vivono all’interno di una cultura indigena, i praticanti sciamanici sono prontamente conosciuti e facilmente accessibili, ma per la maggior parte degli occidentali contemporanei, i praticanti sciamanici non sono noti, poiché gli sciamani sono chiamati alle loro pratiche attraverso l’iniziazione spirituale diretta, non esiste un organismo di certificazione per registrare i praticanti.

 

Detto questo, comunque ci sono alcuni nuovi sciamani che insegnano le arti spirituali e creano un registro dove sono segnate tutte quelle persone che hanno completato un percorso formativo certificandosi nella guarigione sciamanica.

 

Personalmente è quello che faccio da anni oramai, sia con le pratiche reiki che attraverso il percorso Map of Dreaming Advanced Accademy che ho ideato per formare persone in grado di comprendere lo sciamanesimo e poterlo utilizzare nella vita per la soluzione di molte problematiche esistenti.

 

Se trovi un praticante nella tua comunità, chiedi ad amici e colleghi della loro reputazione. Quindi incontra il praticante e chiedi come sono stati iniziati e addestrati, oltre a come praticano.

 

Una domanda cruciale è se il praticante sarebbe disponibile dopo una guarigione sciamanica (in particolare un recupero dell’anima), ad aiutare con sistemi di integrazione ed elaborazione continua l’allievo (o se almeno fanno riferimento ad un collega per assistere in quel lavoro).

 

Esistono buone prove per la guarigione sciamanica?

 

Poiché la guarigione sciamanica è individuale e per ciascuna persona unica in base alla sua malattia, essa non si presta facilmente ai progetti di ricerca convenzionali.

 

Inoltre, c’è sempre stato poco interesse o supporto finanziario per la ricerca in queste pratiche, eppure spesso è una delle pratiche più risolutive al mondo.

 

Migliaia di anni di pratica indicano che gli approcci sciamanici hanno valore per coloro che li usano o non sarebbero sopravvissuti nel tempo. La maggior comprensione in questa pratica è venuta dalle osservazioni degli antropologi culturali e in molte culture antiche, la conoscenza delle proprietà curative delle piante derivava dalla pratica dello sciamanesimo, conoscenza che è ancora usata oggi.

 

Prossimamente cercherò di far luce ancor di più in questa straordinaria arte millenaria, in modo che l’approccio allo sciamanesimo visto sotto un profilo curativo sia molto più chiaro e comprensibile.

 

Nel frattempo, vi invito a seguire su Vitaheaven i post settimanali che spesso saranno risolutivi per piccole situazioni da risolvere e chi vorrà approfondire il concetto di guarigione, potrà nei prossimi giorni accedere a corsi online molto efficaci e professionali e soprattutto con dei costi molto bassi, per un approccio sistematico che porti chi poi interessato a creare un percorso più professionale, ad iscriversi ad un corso dal vivo ed imparare così tutto ciò che può servire sia a se stessi che alle persone che incontriamo nella vita.

 

Sapere che ci sono persone che si sentono o che comunque amano essere di aiuto alle altre persone è sempre cosa molto gradita e rende ogni giorno questo mondo, un luogo sempre migliore dove vivere.

 

Spero che l’articolo sia stato esauriente, seguimi su Vitaheaven e se vuoi informazioni personali non esitare a cercare il mio profilo su facebook e contattarmi tramite messenger.

 

Di solito rispondo sempre nel giro di pochissimo tempo.

 

A presto e buona vita!