A volte ci sono momenti della nostra vita in cui ci sembra di non sapere piu chi siamo: guardiamo al passato e non ci riconosciamo in certe scelte di vita fatte, immaginiamo il futuro e non sappiamo dove vogliamo arrivare ed il presente è confuso, instabile e sostanzialmente poco soddisfacente.

Ti è mai capitato in certe fasi della tua vita di sentirti sconnesso dal resto del mondo? Insicuro sulle tue scelte? Non soddisfatto della persona che sei? Ti è mai capitato di guardarti dentro e non riconoscerti?

In passato capitava anche a me e credo chi più, chi meno sia un po’ capitato a tutti…fa parte della natura dell’essere umano in continua evoluzione: il nostro cervello è strutturato per farci porre delle domande, dei dubbi, cosicché possiamo metterci in discussione e da questa incertezza trasformarci in persone nuove, migliori di prima!

Chi non entra mai in crisi non può evolversi!

Per uscire al meglio da un periodo di questo tipo abbiamo però bisogno di una guida, un sostegno, un modo che vada bene per noi per ritrovare la nostra essenza più profonda e poter quindi compiere il nostro destino.

Io oggi voglio descriverti una tecnica che fa parte del Tai Su Qi Gong, cioè una forma di Qi Gong piu interna, che ti permette di connetterti al respiro embrionale ( Tai Xi), quello che per gli osteopati è il Meccanismo Respiratorio Primario ( MRP), che scioglie blocchi e tensioni.

Il respiro embrionale è il respiro dell’embrione non ancora nato, che porta con sé le energie dei genitori, degli antenati: è un respiro interno, che mobilizza in profondità le strutture corporee e ti permette di andare dentro te stesso, ricercare il vero te stesso e connetterlo con le energie della Terra ( telluriche) e del Cielo (cosmiche), facendoti sentire parte dell‘universo!

Solo ritrovando il vero te stesso potrai percepire attraverso i sensi il mondo esterno ed agire in modo saggio ed equilibrato, per il bene di tutta l‘umanità.

Si, potrebbero sembrare discorsi puramente filosofici e sicuramente questa è una pratica sottile, interna, che potrebbe non essere percepita al primo tentativo, ma il significato del Qi Gong è che ci porta a fare un lavoro assiduo e continuo su sé stessi per arrivare all‘illuminazione e ad una trasformazione.

Quindi se il tuo scopo è metterti in discussione, lavorare su te stesso per ascoltarti e conoscerti in profondità, perché vuoi vivere in armonia con gli altri e con l‘universo, inizia questa semplice pratica di anche solo 5 minuti al giorno, e giorno dopo giorno sentirai che qualcosa dentro di te cambia, ti sentirai più radicato, sicuro, potrai percepire i fatti che ti accadono con lucidità e calma ed il tuo cuore non sarà più preda di emozioni e sentimenti che lo intossicano!

Inizia a sentire il Grande Flusso, la pulsione originale dello Yin e dello Yang, entra in esso e lasciati andare al flusso e riflusso con tutto il corpo, con il respiro e con il tuo cuore.

In piedi nella postura di base WU Ji ( vedi articolo precendente), mantenendo i piedi ben radicati a terra come radici di un albero:

– chiudi gli occhi e fai salire lentamente le braccia davanti a te, palmi in basso. Inspira ed immagina che mentre tiri su le braccia assorbi con le mani l’energia della Terra.

– all’altezza delle spalle le braccia si fermano e allunga le dita delle mani come a catturare, assorbire l’energia del Cielo intorno a te: prolunga dolcemente l’inspiro ( inspiro oltre l’inspiro) con l’intenzione di far entrare attraverso i palmi qualcosa dall’esterno.

– piega poi i gomiti ( che rimangono rilassati) e avvicina i palmi delle mani verso il torace espirando e prolungando dolcemente l’espiro (espiro oltre l’espiro) immagina di conservare l’energia appena acquisita nei palmi delle mani e trasmetterla verso il torace, Cuore e Polmoni.

– inizia quindi una respirazione profonda e consapevole portando l’attenzione all’aria che entra, allarga il torace, abbassa il diaframma e si diffonde nell’addome e in tutto il corpo, e all’aria che esce, si propaga all’esterno, svuota il torace e l’addome che si chiudono lievemente. Il corpo segue il flusso respiratorio: il peso oscilla dall’avampiede al tallone dolcemente, le braccia al torace si allargano e si chiudono delicatamente rimanendo rilassate, il bacino oscilla lentamente. Senti tutto il corpo che si riempie e si svuota in modo fluido e continuo.

– puoi quindi iniziare a visualizzare un’immagine: il flusso del mare, con le sue onde, le sue maree, i suoi vortici e lasciarti andare a questo flusso naturale, calmante, riequilibrante.

Puoi concentrarti maggiormente sulle onde del mare che oscillano avanti e dietro sulla spiaggia: sei come un bambino che gioca a seguire le onde che gli bagnano i piedi, inspira ed espira. ..ti perdi nell’andare e venire delle onde!

Puoi portare maggiormente l’attenzione al moto rotatorio in alto mare, in cui le onde non si spezzano, ma sono un tutt’uno con il mare: sei come un giovane che si spinge a largo per nuotare o fare surf e si lascia cullare dall’acqua che lo avvolge! Inspira ed espira. ..

Puoi infine portare l’attenzione al mare nella sua vastità che si solleva e si abbassa secondo le maree: sei come un vecchio, che osserva il mare da lontano, sopra un promontorio, e vede un movimento di salita e discesa ritmico ed eterno! Inspira ed espira…

Continua il movimento entrando nel flusso energetico e lasciati andare: il corpo si rilassa, la mente si svuota, il respiro si approfondisce e ti senti connesso con il movimento primordiale dell’Universo, con i cicli naturali fuori e dentro di te e ti prepari così a vivere la tua giornata al meglio, equilibrato e consapevole.

Potresti non arrivare subito a sentire il vero flusso interno e focalizzarti solo sul respiro superficiale e sui movimenti del corpo: non demoralizzarti, continua a dedicarti del tempo, rimani nella pratica finché ne senti il beneficio e ricorda che ogni strada verso la consapevolezza è lunga e complessa, ma alla fine ripaga di tutti gli sforzi fatti!

Ti ringrazio di seguirmi su www.vitaheaven.it, e ti invito a provare gratuitamente i miei corsi di qi gong e ginnastiche della salute a Jesi, nei quali oltre al Tai Su Qi gong nella sua forma completa, pratichiamo esercizi per il mantenimento della salute globale!

E se senti che il Qi Gong può essere un Tuo modo per evolverti e migliorare dei disequilibri energetici, prendi appuntamento per una valutazione energetica di medicina cinese e per un percorso di Qi gong individuale con me.

A presto e Buona Pratica!

Related Post

Il risveglio dei 5 sensi! La tecnica che vorrei proporti oggi è ottima da eseguire al mattino appena svegli, per riconnetersi al mondo esterno e vivere alla grande un altro mer...
LA FINE DELL’ESTATE! Ebbene si, secondo il calendario lunare, che si basa sui ritmi della natura e sulle fasi della luna, la tanto amata estate è già finita e siamo entrat...
Il potere del massaggio energetico Spesso accade che con alcuni disturbi psico-fisici o fastidi che ci accompagnano da tempo durante il percorso della vita, si impara purtroppo a conviv...
La respirazione è lo strumento più trasformazional... Il respiro lento e costante (respirazione cosciente) supportato da pensieri rivolti verso il rilassamento dei muscoli è in grado di eliminare la rabb...