È molto difficile riuscire a raggiungere il proprio sogno, sempre che se ne abbia uno ovviamente.

Difatti molti non hanno idee, vivono la vita come se si aspettasse il giorno dopo sperando che sia migliore e ogni momento può essere buono per divagarsi dagli impegni.

Forse troppa tv, forse il troppo vedere persone che nel mondo vivono da ricchi senza lavorare, ma oramai lo sappiamo bene, riuscire a vivere da benestante senza lavorare è soltanto una finzione cinematografica.

Tutte le persone di successo hanno sviluppato la loro professione lavorando sodo, impegnandosi continuamente fino ad ottenere uno spiraglio che li conduca verso la realizzazione del loro sogno e a quel punto hanno dato tutto se stessi per realizzarlo.

Un sogno non è soltanto riuscire a fare il lavoro che si ha sempre voluto, realizzare un sogno può essere quello di avere una famiglia e crescere i figli continuando a fare il lavoro che si è sempre fatto, può voler dire avere dei grandissimi amici e stringere sempre nuove amicizie per crescere, può voler dire anche dare il meglio di se nell’azienda dove si lavora oppure ritrovare o mantenere la propria salute.

Quanti sogni!? Quante cose si possono fare!?

Ma se si crede che tutto questo possa avvenire da solo, per una botta di fortuna, allora diventa un po’ improbabile che ciò accada, o comunque molto difficile, perché siamo sempre tutti soggetti a delle leggi universali che governano le attività di ognuno di noi, che ci piaccia o no, che ci crediamo o meno.

Dopo il giorno si sussegue sempre una notte, dopo un estate c’è sempre un autunno e poi un inverno per proseguire con la primavera e ritornare all’estate successiva.

L’universo, il mondo, l’essere umano e tutto ciò che esiste è parte di un meccanismo abbastanza complesso che agisce sopra le nostre facoltà e conoscere questo meccanismo sicuramente può aiutarci a raggiungere meglio i nostri scopi e i nostri sogni.

È bello sognare, a chi non piace? Eppure quel sogno, come dicono anche gli sciamani hawaiani, deve essere seguito sempre da un azione per far si che si realizzi e questa azione spesso è coadiuvata dalla costanza nel tempo, notte dopo giorno, stagione dopo stagione.

Ieri sera mi ha fatto molto piacere parlare con una persona che segue ciò che scrivo sui social da molto tempo e la soddisfazione è stata quella di sentirle dire che ama la mia umiltà e la mia costanza.

Ciò che gli è sempre piaciuto è stato il mio approccio per come dire poco proiettato verso la standardizzazione che oggi è possibile vedere sui social e cioè, quel vedere sempre lo stesso modello di vendita che molti utilizzano per farsi pubblicità facendo credere alle bufale alle quali molti abboccano.

Beh che dire… e pensare che anch’io ero attratto da quel modello, imparare PNL mi sarebbe piaciuto un casino: saper scrivere più efficacemente, saper attrarre persone come una calamita per vendere i miei corsi, riuscire a creare un marketing di successo.

È incredibile ma quando fui attratto da tutto ciò, stavo facendo il mio primo corso dal vivo di Map of Dreaming Advanced Academy, eravamo 15 persone in una location in montagna sul monte Cimone fantastica.

Ciò che accadde fu che si instaurò un bellissimo clima di condivisione e amicizia e quando dissi loro che avrei voluto imparare meglio a comunicare attraverso corsi di PNL, me lo proibirono e mi dissero che sarebbe stato molto più bello che io fossi rimasto così com’ero proprio perché davo quel senso di verità che agli altri manca e ovviamente accettai il loro consiglio.

Dentro di me c’è sempre stato quel senso di onestà grazie ai consigli che la mia master reiki mi ha sempre donato già all’età di 22 anni quando iniziai con questi studi.

Ciò che ho sempre compreso è che se decidi di fare qualcosa, decidi di raggiungere un tuo sogno, qualsiasi sia il tempo che ci vuole, l’aspetto del cuore è quell’aspetto che non ti farà mai sbagliare strada e ti sosterrà sempre, ed è ciò che insegno continuamente ai miei corsi.

Puoi diventare chi vuoi e raggiungere ogni obiettivo se il tuo cuore è aperto e soprattutto, il cuore è in grado di sostenerti nei momenti di difficoltà e quando crei errori durante il tuo cammino, perché questo avverrà, te lo posso garantire grazie ai mei 25 anni di esperienza diretta con le persone.

Oggi però non sono qui per raccontarti la mia storia personale, sono qui per aiutarti a comprendere cosa ci vuole per poter realizzare ciò che più desideri nella vita.

Partiamo dall’inizio e cioè il generare innanzitutto un sogno.

La prima domanda da porsi è:

che cosa vuoi veramente dalla tua vita?

Senza un fine non potrai andare da nessuna parte.

Se per esempio decidi di prendere la tua auto per andare a fare spesa al supermercato, non lo farai di sicuro se prima non hai il bisogno di farlo.

Magari il tuo frigo è vuoto o magari hai voglia di cucinare qualcosa di particolare, resta comunque il fatto che un tuo “bisogno” genera poi un azione, che in questo caso è quella di andare a fare spesa.

Come vedi, senza bisogno, non c’è azione e successivamente senza azione non puoi soddisfare un tuo bisogno.

Il bisogno, solitamente è sempre un qualcosa che proviene dal cuore, qualcosa che ti piace e soddisfa le tue aspettative, ecco perché dobbiamo riuscire a generare un obbiettivo grazie al nostro cuore, perché quello sarà il carburante per raggiungere il nostro scopo e sapremo sempre a chi affidarci ogni volta che ne avremo bisogno.

Quindi guarda il tuo cuore e chiediti:

quale sogno vorrei realizzare nella vita? Cos’è che amo fare?

Una volta che l’obbiettivo sarà chiaro, allora saprai anche in che direzione andare e avrai iniziato a creare la tua mappa dei sogni.

A questo punto c’è bisogno di organizzare il viaggio e il viaggio è sempre condizionato da vari fattori che ti elencherò qui:

  1. azione e impegno

  2. studio

  3. costanza

  4. desiderio di raggiungere l’obbiettivo

  5. errori

  6. interferenze

  7. tempo

  8. equilibrio

AZIONE E IMPEGNO

Puoi realizzare qualsiasi sogno solo se il tuo impegno sarà sincero e dedicherai del tempo solo a ciò che vuoi raggiungere. Non è possibile raggiungere un obbiettivo se non generi delle azioni continue.

Questo non vuol dire che devi dedicare tutto il tuo tempo alla realizzazione del tuo sogno, ma pianificare delle ore giornaliere o settimanali ti aiuterà sicuramente a dirigerti verso ciò che vuoi e ricorda, una volta che gai deciso ad esempio di dedicare 2 ore al giorno per il tuo sogno, quelle ore devono essere impegnate solo in quel determinato scopo, non un minuto di meno e non un minuto di più.

Non credere che lavorando di più raggiungerai prima i tuoi obbiettivi, è molto più perfomante per il tuo inconscio seguire una direttiva corretta, perché così acquisirai un modello da seguire nel tempo e non sentirai la pressione dello stress.

STUDIO

Magari hai tantissime conoscenze, sai bene come realizzare il tuo sogno perché hai la padronanza delle tue arti personali, eppure vedrai che con il passare del tempo, ciò non ti basterà più, perché molte sono le cose da imparare per comprendere bene come riuscire a realizzarsi.

Per fare un esempio potresti essere un bravo pittore, un artista o un musicista e sicuramente questo lo saprai far molto bene, ma escludere una buona comunicazione, capire come poter approcciarsi agli altri, una buona dizione, un modo attivo di vivere nel sociale non sia altrettanto importante e inoltre vedere anche chi prima di te è riuscito a realizzarsi e raggiungere il suo sogno.

Ci sono sempre molte cose da imparare dagli altri, la testardaggine e sentirsi migliori degli altri, limita notevolmente la qualità del tuo lavoro.

Quindi impara ad ascoltare e studia tutto ciò che può aiutarti a completare il tuo profilo personale non rimanendo fissati solo al nostro carattere.

COSTANZA

Come si dice a Roma…ecchéttelodicoaffà!

Senza costanza non si può raggiungere nessun obbiettivo mi spiace.

La costanza è la capacità di perseverare nel tempo senza arrendersi alle prime difficoltà, si perché come detto le difficoltà ci saranno e ci saranno anche momenti in cui ti senti pieno di energia e momemti che invece ti sentirai stanco, demoralizzato, confuso, fino al punto che desidererai lasciar perdere tutto.

In questi momenti stacca la spina, lascia un attimo che passi qualche giorno e fai in modo che le tue energie si ristabiliscano e poi ricomincia più carico di prima e ricordati in questi momenti il luogo magico dove si trova il tuo sogno, il cuore. Porta l’attenzione in esso, immagina di entrare in lui come se fosse un luogo admonico e confortevole e osserva il futuro:

come sarai quel giorno che avrai realizzato il tuo sogno?

Vedrai che la costanza ritornerà anche più forte di prima

DESIDERIO DI RAGGIUNGERE L’OBBIETTIVO

Osserva le tue qualità, guardale rivolte verso gli altri, guarda cosa sei in grado di fare e che comtributo puoi dare al mondo.

Riempi la tua mente di meravigliose emozioni e fai in modo che i tui servizi all’intera comunità sia un valore e tieni sempre in testa questo aspetto, desidera con tutto il tuo cuore e la tua anima darti da fare per rendere qualcuno più felice grazie alla tua attività e pensa inoltre a tutte le soddisfazioni che avrai quando una persona sarà lì per dirti “grazie!”.

ERRORI

La maggior parte delle persone evita di iniziare un percorso per due motivi che poi in realtà è solo uno:

paura di sbagliare e paura di essere giudicati dagli altri.

La paura del giudizio degli altri è ciò che più spaventa la maggior parte delle persone, ma perché accade questo?

Accade per un semplice motivo, viviamo in un mondo dove siamo sempre pronti a criticare o analizzare tutto ciò che ci circonda e raramente le persone analizzano se stessi cercando un cambiamento per migliorarsi, ciò che è più facile e naturale è il giudicare gli altri per qualcosa che hanno fatto e che a noi non va giù.

Proprio ieri in un post che feci sul concerto gratuito di “risorgimarche” organizzato da Neri Marcorè nelle montagne marchigiane nel quale ha cantato Jovanotti, nel mio esprimere la bellezza di ciò che è accaduto in quella giornata, una persona si è sentita la voglia di criticare apertamente sul mo post il cantante dicendo che gli stava veramente sulle palle.

Innanzitutto era una donna e non capisco come avesse potuto Jovanotti stargli sulle palle visto che non le ha, ma apparte la battuta, ciò che mi ha colpito maggiormente è con quale facilità le persone aggrediscono apertamente senza neanche sapere di quale sia stato il tema della discussione che stavamo facendo.

Ora ritornando a noi quindi, credete che al primo errore che farete non ci sia nessuno che vi giudichi o vi critichi?

Queste persone ci saranno sempre e comunque e quando vedranno che ti stai dirigendo verso ciò che desideri, ti vedranno diverso da loro e faranno di tutto per proteggere il loro punto di vista criticando il tuo.

Sembrerà che amici e conoscenti tutto ad un tratto si allontaneranno ma la realtà è che saranno sempre lì a osservare ogni tuo piccolo movimento e ogni tua picccola caduta.

Cerca di non farti influenzare da tutto ciò, ritorna sempre nel tup centro e impara a guardare dentro di te e non fuori, guarda la strada che hai tracciato e ogni volta che fai un errore, cerca di imparare da quell’errore senza trovare scuse, analizzati e cresci grazie ai tuoi errori e vedrai che con il tempo saranno sempre di meno e tutte quelle persone che in un primo momento sembravano averti allontanato come se avessi la peste bubbonica, tutto ad un tratto una volta che ti sarai realizzato o sulla strada del successo, inizieranno a ricercarti come l’ape cerca il polline nei fiori in primavera.

INTERFERENZE

Questo è un aspetto che molti non conoscono o che comunque non tengono in considerazione e cioè le interferenze.

Che cosa sono le interferenze?

Ti sarà sicuramente capitato di decidere di fare qualcosa e nel momento in cui inizi, tutto ad un tratto qualcuno o qualcosa inizia a bloccarti.

Ecco quelle sono le interferenze e possono essere sia esteriori che interiori:

le interferenze esterne sono le persone che ti dicono se puoi fare delle cose per loro, oppure i figli ti interrompono durante un lavoro, il tuo partner ti dice di uscire, oppure una telefonata inaspettata o delle commissioni da fare che non si erano calcolate.

Mentre quelle interne sono dettate dalla nostra condizione personale, tipo quando iniziamo a divagare su internet senza uno scopo ben preciso e tralasciamo il nostro impegno verso ciò che dovevamo fare, un momento di mal di pancia o map di testa, un attimo dove pensiamo ad altro che ci distrae.

Ecco tutte queste interferenze e moltissime altre condizionano notevolmente il nostro lavoro, ma ci saranno sempre, quindi stà a noi, anche in base agli obbiettivi che ci siamo prefissati e alla nostra tenacia, riuscire a gestirli nel tempo con una sempre e migliore qualità della gestione.

Pensate o per meglio dire, utilizzate le interferenze come se fossero un campo di allenamento, una palestra di vita.

Non prendetevela con gli altri o con voi stessi per il fatto che accadono, pensate solo a come riuscire ogni volta a tenerle sotto controllo e gestirle al meglio e vedrai che più vai avanti nel tuo cammino e più sarà un gioco da ragazzi controllare queste forze contrarie.

TEMPO

Quanto vorrei che le giornate durassero 48 ore, avrei tempo di fare tutto ciò che devo fare.

In realtà il problema non è la lunghezza della giornata, che sia di 24 ore o che sia di 48 il problema si ripresenterà sempre e sai il perché?

Perché il problema non è il tempo ma la sua gestione e soprattutto la nostra pazienza.

Siamo così abituati a prendere un analgesico per il mal di testa e vederlo passare dopo solo mezz’ora che crediamo di dover raggiungere i nostri obbiettivi nel minor tempo possibile.

Questo è un errore che può diventare fatale e distruggere ogni nostro sogno.

Difatti, più il nostro sogno è grande e più abbiamo bisogno di tempo per realizzarlo.

Il tempo quindi va gestito con coscienza lavorando in tutte e 4 le aree o sfere della nostra vita che sia salute, vita sentimentale, vita lavorativa e sociale, perché se sapremo dedicare del tempo a tutte e 4 le aree della vita, vivremo sempre in uno stato di assoluta soddisfazione e benessere e anche se non ci credete, il nostro sogno sarà raggounto molto prima che se lavoassimo assiduallmente evitando di pensare alle altre sfere.

Tutto questo avviene perché se siamo sempre pieni di energia, saremo anche molto più lucidi ed efficienti nel trovare soluzioni adeguate e incorreremo in molti meno errori durante il nostro percorso.

EQUILIBRIO

È legato al concetto del tempo.

Dedica tempo alle tue sfere:

  1. tempo da dedicare alla tua salute ogni giorno

  2. tempo da dedicare al tuo lavoro ogni giorno

  3. tempo da dedicare alla tua vita sentimentale ogni giorno e nei weekend

  4. tempo a dedicare al sociale nei weekend

Pianifica bene questo tempo e tieni sempre alto l’equilibrio di queste sfere.

Non esagerare e se decidi un tempo per fare un qualcosa, cerca di rispettarlo il più possibile, poi a volte non ce la farai a causa delle interferenze ma ritorna sempre sul tema e ricordati sempre che più rispetterai il tuo equilibrio e più avrai successo in tutte le sfere della tua vita.

Conosci il cammino di Santiago?

Un cammino lunghissimo che porta al raggiungimento di una meta da molti considerata sacra.

Il fatto però è che l’obbiettivo di questo viaggio anche se molti credono che sia la meta stessa, in realtà ciò che lo rende affascinate è il cammino stesso, dove si fanno tantissime esperienze, conoscenze e si comprendono moltissime cose.

Questo per dirti che qualunque sia il tuo fine, qualunque sia il tuo sogno, ricordati sempre che la bellezza sta proprio negli errori, nella crescita, nel percorso articolato e in tutto quello che imparerai che senza ombra di dubbi, rimarrà nel tuo cuore come un grandissimo valore che ti starà accanto per tutta la vita anche se non si raggiunga la meta prestabilita.

Eh si, questo può anche accadere, un detto dice: le vie del signore sono infinite!

Magari stai partendo per un viaggio entusiasmante per raggiungere il tuo sogno, ma chi ti dice che quel sogno sia quello giusto per te?

Magari ce n’è uno ancor più grande e coinvolgente e questo non puoi saperlo, pertanto rimani sempre aperto alle occasioni che ti si presentano nella vita, perché non si sa mai, potresti essere molto più in gamba di quello che credi.

Questo articolo l’ho voluto scrivere il giorno taccuino dello scrittore VitaHeaven perché riguarda molto tutte le mie esperienze personali che oltretutto insegno ai miei corsi, ma sarà valido come articolo anche per domani e la vita lavorativa perché spesso cerchiamo di realizzarci sotto un aspetto lavorativo e quindi lo lascerò att8vo almeno per un altra giornata, anche se devo dire con assoluta sincerità che sarebbe da lasciarlo per ogni sfera della vita di cui parliamo su VitaHeaven.

Voglio ricordarti inoltre che VitaHeaven non utilizza pubblicità per sostenere la propria attività quindi se ti piace continuare a leggerci, puoi acquistare uno dei nostri corsi online che ti aiuteranno sicuramente nel miglioramento della tua vita e contribuirai a far si che la nostra attività vada avanti e cresca nel tempo.

Ti ringrazio augurandoti una buona giornata!